10 Domande per migliorare la tua azienda

virgulti-10-domande-migliorare-azienda

Ci sono un sacco di persone, soprattutto tra imprenditori e liberi professionisti, che si riempiono la testa di nozioni prese dai libri e su internet, ma non le mettono mai in pratica.

E’ una trappola in cui si cade facilmente ed in buona fede, perché crediamo che leggere e acquisire le informazioni sia sufficiente per avere dei miglioramenti.

Se vuoi migliorare e far crescere la tua azienda, devi farti queste domande, qualsiasi siano i tuoi obiettivi.

In realtà poi ci limitiamo a fantasticare senza mai agire, perché:

  • Si è troppo impegnati in quel momento, magari si mette l’articolo da parte, in attesa di essere più liberi. Ma quel momento non arriva mai.
  • Magari le cose da cambiare sono talmente tante, e siccome si vuole fare tutto insieme, si finisce per non fare nulla.
  • Oppure si legge qualcosa e si pensa “eh, detto così è facile, ma come faccio ad applicarlo alla mia azienda?”
  • Magari si cerca l’ispirazione per la soluzione giusta, ma poi non si ha mai l’energia per metterla in atto.
  • Oppure si pianifica (e si rimanda) perché poi ci si fa sempre travolgere dalla vita di tutti i giorni.

Fortunatamente, tutto questo si può superare.

La prima cosa che bisogna tener ben presente è che tutto cambia.
Il tempo passa, arrivano delle novità, ed altre cose diventano vecchie.

Gli stili e le mode cambiano, la concorrenza aumenta e si fa più agguerrita.
Pensare di poter fare le stesse cose per 10 anni senza mai cambiare una virgola è pura follia.virgulti-tutto-cambia

Per cui è importante progredire giorno per giorno, fare piccoli cambiamenti e prendere veramente l’iniziativa.

Fatti queste domande:

  1. “C’è una piccola azione che posso fare oggi?”

    Forse puoi organizzare il tuo calendario, ravvivare il contatto con un cliente che non senti da tempo, scrivere un articolo per il tuo sito o blog, pianificare una strategia.
    Se hai in mente un grande progetto, prova a scomporlo in passi più piccoli, trova la prima azione da fare per dargli vita, altrimenti rimarrà solo un sogno.

  2. “Sono disposto a impegnarmi su questa cosa per almeno un mese di fila?”

    Per avere risultati ci vuole tempo.
    Se hai troppe cose da fare e non c’è spazio per nuove abitudini o cambiamenti di strategia, devi rinunciare a qualcosa, o imparare a delegare qualcosa di quello che fai, per riuscire ad avere dei veri progressi.
    Se non sei disposto a fare tutto questo e ad impegnarti per un mese per raggiungere un risultato, allora non è così importante per te.

  3. “Se faccio questo tutti i giorni, che cambiamento avrò?”

    Il miglioramento arriva giorno per giorno, mattone dopo mattone.
    Se mangi sano tutti i giorni, avrai una salute migliore. Se fai esercizio fisico tutti i giorni, sarai più in forma.

    Questo vale anche per la tua azienda.
    Fai piccoli miglioramenti giorno per giorno per avere risultati nel tempo.

  4. “Quello che voglio fare, quale significato ha nell’insieme?”

    Spesso vogliamo raggiungere risultati nobili (aiutare gli altri, prenderci cura della nostra famiglia, lasciare un segno positivo nel mondo).
    Altre volte invece ci facciamo sedurre dalle sirene del consumismo. Quando vuoi fare un grande passo devi chiederti se il cambiamento darà un valore aggiunto alla tua azienda.

    Ad esempio, comprare l’auto nuova può darti qualcosa di cui vantarti, ma dal punto di vista della crescita della tua azienda non è un buon investimento, anzi.

  5. “Il danno di non farlo è più grande della paura di farlo?”

    A volte non entriamo in azione perché abbiamo paura: paura di fallire, di non esser bravi abbastanza, di fare una brutta figura. La paura fa male, per cui la evitiamo.

    Ad esempio continuiamo a mangiare cibo che ci fa male perché la paura di cambiare ci impedisce di avere una dieta più sana.
    Oppure la paura di non avere un risultato certo ti blocca dal voler investire in marketing per la tua azienda, col risultato che la concorrenza invece lo fa e ti ruba i clienti.

  6. “Posso fare quest’azione da 2 o 5 minuti?”

    virgulti-domandeLa vita di oggi è molto frenetica, e siamo sempre pieni di cose da fare. Alcune richiedono una o anche tre ore.
    Riuscire a suddividere le cose da fare in passi più piccoli, o dare la priorità alle cose più veloci da fare, può darti una dose di adrenalina che ti fa trovare l’energia e la motivazione per affrontare gli impegni più complessi.

  7. “Quando riuscirò a trovare tempo?”

    Questa è una domanda chiave: non puoi dire che lo farai domani o che inizierai la prossima settimana. Sai bene che non lo farai.
    Prendi il tuo calendario e dedica una porzione del tuo tempo all’obiettivo che vuoi raggiungere, ad esempio dalle 15:00 alle 16:00 tutti i mercoledì, ed evita che altri impegni sforino in questo lasso di tempo.

  8. “Come posso rendermi responsabile?”

    Questo è un altro fattore importante.
    Se non ci sono conseguenze quando non manteniamo i patti con noi stessi, probabilmente l’impegno non durerà molto.
    Prova ad impegnarti con un amico per un traguardo personale o con il socio della tua azienda se l’impegno è lavorativo.
    Crea un appuntamento settimanale con i visitatori del tuo sito. Crea delle sfide con la famiglia o i colleghi di lavoro.

  9. “Posso concedermi piccole soddisfazioni?”

    Certamente, ed è molto importante per darti un feedback positivo immediato che aumenta la tua autostima.
    Fai subito le cose piccole e veloci da smaltire, anche se non sono proprio le più importanti, così da sentirti più motivato. Condividi i tuoi successi, anche quelli piccoli, con persone che sanno veramente apprezzarti e ti supportano pienamente.
    Creati dei traguardi (raggiungere 10 articoli sul blog aziendale) e concediti un premio quando li raggiungi.

  10. “Come posso essere sicuro di non dimenticarmi?”

    Quando si prova ad effettuare dei cambiamenti, all’inizio è sempre facile dimenticarsi le nuove abitudini, perché siamo prede degli automatismi delle vecchie abitudini.
    Devi creare le giuste condizioni per le nuove abitudini! Ad esempio, se vuoi scrivere un articolo ogni mattina, metti il blocco degli appunti con la penna sulla scrivania la sera prima, così da trovartelo subito davanti il giorno dopo.
    Metti una sveglia o imposta un promemoria, chiedi al socio o ad un collega di ricordarti la faccenda da fare.

Ti sembrano tante le cose da fare? Non sai da dove iniziare a migliorare le sorti della tua azienda? Non sai come rispondere alle domande che ti ho mostrato sopra? Contattami per una consulenza gratuita, e ti aiuterò ad avere subito dei risultati.